Nelle fila dei Peshmerga, "siamo l'orgoglio dei nostri figli"