Dubai (askanews) - Ecco quello che rimane del Boeing 777 della compagnia area Emirates, protagonista di un atterraggio pesante, con conseguente incendio, all'aeroporto di Dubai, mercoledì 3 agosto 2016. I rottami del velivolo sono stati rimossi dalla pista sulla quale il volo EK521 ha effettuato l'atterraggio d'emergenza.

L'incidente non ha causato vittime tra le 300 persone a bordo del velivolo, tra passeggeri e membri dell'equipaggio. Tuttavia ci sono stati 14 feriti lievi, trasportati in ospedale e un vigile del fuoco, Jassim Eissa al-Baloushi è morto durante le operazioni di spegnimento dell'incendio che si è sviluppato dopo che l'aereo ha strisciato sulla pista con la gondola del motore destro in seguito al cedimento di una delle gambe del carrello.