Gerusalemme, (askanews) - Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha concluso un breve ma controverso viaggio in Israele con una visita al Muro del Pianto, il più importante santuario ebraico a Gerusalemme Est annessa ad Israele.

Indossando un cappello scuro secondo la pratica ebraica per cui gli uomini non devono andare a testa scoperta, Orban è arrivato al Muro del Pianto accompagnato dal rabbino Shmuel Rabinowitz.

Il premier ungherese, arrivato il 18 luglio, è stato accusato di fomentare il sentimento anti-ebraico a casa. "Il leader nazionalista più estremo d'Europa visita lo Stato-Nazione popolare ebraico", ha detto il quotidiano Haaretz, in riferimento a una controversa legge approvata il 19 luglio dal parlamento israeliano.