Milano (askanews) - L'Ikea ha deciso di richiamare dal mercato americano milioni di cassettiere "Malm" dopo una serie di incidenti che hanno causato la morte di tre bambini piccoli; due nel 2014 e uno nel 2016. Le cassettiere, se non sono fissate alla parete, possono sbilanciarsi e cadere quando vengono aperti i cassetti.

"È chiaro che vi sono ancora prodotti non messi in sicurezza nelle case dei clienti - ha scritto l'azienda in un comunicato - crediamo che compiere questo ulteriore passo sia la cosa giusta da fare".

Sul sito di Ikea.us però al momento vi è solo un "warning" che invita i clienti in possesso di questi mobili a richiedere il kit per fissare al muro le cassettiere con l'avviso "Aiutateci a ridurre gli incidenti".

"Ci sono due opzioni possibili - ha spiegato Elliot Kaye, presidente della Commissione americana di tutela dei consumatori - portare indietro le cassettiere in qualunque negozio Ikea e ottenere il rimborso oppure chiedere il kit di ancoraggio e risolvere il problema da soli".

Ikea non ha mai modificato il design del prodotto per renderlo più sicuro né aveva finora deciso di ritirarlo dal mercato dopo aver lanciato il kit di "riparazione" nel 2015, per fissare la cassettiera alla parete.

(Immagini Afp)