Timra (Svezia), (askanews) - Quaranta attivisti di Greenpeace Nordic hanno bloccato gli ingressi di strand, un importante stabilimento in cui si lavora cellulosa e che rifornisce Essity, principale azienda europea produttrice di fazzoletti, carta igienica, asciugatutto e tovaglioli.

Gli attivisti hanno inoltre srotolato un grande banner con un messaggio diretto ad Essity: "Smettetela di cancellare le foreste".

strand, di proprietà dell azienda SCA, si rifornisce da compagnie di legname che stanno distruggendo aree identificate dalle autorità svedesi come aventi "valori di conservazione ecologica particolarmente elevati".

La protesta pacifica arriva a pochi giorni di distanza dalla diffusione da parte di Greenpeace International del rapporto "Wiping Away the Boreal", che rivela come nella filiera di approvvigionamento di Essity ci siano fornitori coinvolti nella distruzione di aree importanti della Grande Foresta del Nord in Svezia, Finlandia e Russia.

L organizzazione ambientalista ha inoltre lanciato una petizione online che ha già raggiunto più di 200 mila firme.