Bruxelles (askanews) - L'Unione europea si è detta sconvolta per il barbaro assassinio di Daphne Caruana Galizia, la giornalista impegnata in inchieste anticorruzione uccisa a Malta nell'esplosione della sua automobile. L'Ue ha chiesto che sia fatta giustizia, rapidamente e in maniera approfondita.

"Un evento orribile, una vera tragedia, che deve essere investigata a fondo e definitivamente chiarita" ha detto il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas. "Deve essere fatta completa giustizia. Non abbiamo l'abitudine di interferire con inchieste giudiziarie in corso. E tale questione è di pertinenza della autorità di Malta. Sappiamo che faranno bene il loro lavoro, specialmente dopo essere stati informati del fatto che hanno chiesto assistenza investigativa a livello internazionale".

MALTA: PROTESTORS DEMAND JUSTICE FOR MUDERED JOURNALIST 16.51 Intanto una folla adirata si è raccolta davanti al Palazzo di giustizia della Valletta per una manifestazione di protesta e per chiedere giustizia nei confronti della giornalista barbaramente assassinata mentre il figlio della Galizia ha accusato il primo ministro Joseph Muscat di complicità nella morte della madre.