Roma, (askanews) - Quattordici ragazzini palestinesi, della scuola calcio Al-Hilal, hanno partecipato a uno stage di dieci giorni in Irlanda, dove si sono allenati e scontrati con i loro coetanei irlandesi. Il viaggio-studio è stato organizzato da Gaza Action Ireland, un'associazione che punta a offrire opportunità nel campo del calcio professionale agli adolescenti della Striscia.

"Sono stato molto contento di andare in Irlanda - dice Mohanad Abou-Oda, 14 anni - ho visto differenti stili di vita e posti diversi. Non ho avuto alcun problema. Tutti gli stadi erano geniali, la gente molto buona, abbiamo studiato l'etica e il fair-play e anche qualche esercizio fisico".

"Chiediamo ai club del mondo intero dell'Unione europea di aiutare Gaza. A causa della chiusura ai check-point è molto difficile viaggiare all'estero e giocare a calcio. Voglio dimostrare al mondo intero di essere un buon giocatore di calcio".