Tokyo (askanews) - E' stato ritrovato sano e salvo il bambino di sette anni abbandonato per punizione dai suoi genitori in una foresta nell'Hokkaido, nel nord del Giappone. Il castigo doveva durare solo pochi minuti, ma al loro ritorno i genitori non hanno più trovato il bambino e la situazione si è trasformata in un incubo. Ci sono volute una settimana e una gigantesca operazione di soccorso con decine di uomini per ritrovare il bambino che non aveva con sè nè acqua nè cibo ma sembra comunque in buone condizioni di salute e senza ferite apparenti. A ritrovarlo i soldati di una base militare che si trova a pochi chilometri da dove era stato lasciato.

I genitori, che lo avevano punito perché aveva tirato dei sassi contro le macchine e le persone, si sono scusati pubblicamente.