Berlino (askanews) - L'avvertimento è pesante, era previsto ma fa comunque male. Nelle elezioni regionali in Meclemburgo Pomerania la Cdu, il partito della cancelliera tedesca Angela Merkel, è stato superato dalla formazione della destra populista Alternative fur Deutschland che si piazza al secondo posto con il 21% dei voti. Al primo, pur con un calo vistoso di consensi, restano i socialdemocratici della Spd con il 30,5%. La Cdu si piazza terza con il 19%. Il voto era considerato un test fondamentale per le elezioni parlamentari in programma in Germania nel 2017.

"Il problema non è Angela Merkel quanto quello del suo governo e dei governi precedenti" sottolinea Delphine Hoffmann, funzionario regionale di Alternative fur Deutschland. "Hanno commesso troppi errori e oggi il popolo tedesco gli manda il conto da pagare. Continuerà così, non cambierà niente".

La campagna elettorale era stata dominata dalla crisi dei migranti e dalla paura generata dalla recente serie di violenze e attentati in Germania. Il risultato potrebbe segnare un momento di svolta nel futuro politico della Merkel che dovrà cominciare a fare un bilancio della sua politica sui migranti e dell'effetto sugli elettori in vista del prossimo e decisivo appuntamento elettorale.

(Immagini Afp)