Bruxelles, (askanews) - All'indomani del plebiscito ottenuto da Putin, il ministro degli Affari esteri tedesco Heiko Maas ha criticato le circostanze in cui si sono svolte le elezioni russe e definito "inaccettabile" la partecipazione della Crimea al voto.

"Il risultato delle elezioni in Russia non ci ha sorpreso più delle circostanze di questa elezione. Non possiamo certamente parlare di una corretta competizione politica come la conosciamo noi, non si può dire che lo sia su ogni punto".

"Il fatto che queste elezioni si siano svolte anche in Crimea, che è stata annessa in violazione del diritto internazionale, è anche un punto che non riteniamo accettabile".