Tblisi, (askanews) - Una Porta Santa della Misericordia, senza Chiesa. E la porta fatta costruire dal vescovo monsignor Giuseppe Pasotto a Rustavi, in Georgia, in attesa che il commune dia il permesso per costruire una nuova chiesa cattolica in Georgia. La Porta Santa e stata trasportata nello stadio di Mtskheta, a Tblisi, dove il primo ottobre il Papa celebrera la messa nel suo secondo giorno di viaggio in Georgia.

Intanto allo stadio, noto anche come Stadio Lokomotivi , fervono i preparativi per l'arrivo di Bergoglio. Nell'area dedicata alle autorita sono state allestite 1.700 sedie; un centinaio sono i sacerdoti, mentre 200 i volontari chegaranterinno l'ordine per l accesso dei fedeli tra i 15 e i 20mila. Alla celebrazione sono attesi anche il presidente della Georgia e una delegazione ufficiale del Patriarcato ortodosso. Non ci sarà invece il Patriarca Elia II.

Sul palco, lungo 17 metri e largo 12, sono stati allestiti un altare e un ambone in legno, realizzato nella falegnameria della Caritas Georgiana.