Roma, (askanews) - Un poliambulatorio per fornire assistenza gratuita, che si trova nel quartiere di Temka, sterminata periferia di Tblisi, capitale della Georgia. Un complesso socio-sanitario, realizzato dalla Caritas Italiana e da altri organismi internazionali cattolici, di proprietà dei Camilliani. I Chierici regolari ministri degli Infermi, giunti in Georgia nel 1998.

Qui Papa Francesco verrà sabato primo ottobre per incontrare volontari, malati, disabili, operatori sanitari. Il Pontefice verrà accolto da padre Pawel Dyl, direttore del Centro di assistenza camilliano da 4 anni. "C'è una grande emozione, perché aspettiamo il Papa, grande amico di tutti i malati e i disabili. Lo aspettiamo con gioia; vogliamo che questo incontro sia di riposo per il Papa dopo una giornata molto impegnativa, che possa riposare e gioire insieme a noi".

Sono stati invitati malati, disabili, volontari, operatori sanitari. "Aspettiamo che il Papa ci dica di continuare così, di essere aperti al prossimo, di ogni religione. Che ci dica di superare le difficoltà, l'importante è il messaggio, che Dio è amore".

Ragazzi in carrozzina realizzeranno uno spettacolo da presentare al Papa. "Ci sarà un bellissimo spettacolo. Saremo tutti molto contenti. Voglio dire al Papa: grazie per essere venuto a trovarci".