Lione (askanews) - Accordo raggiunto al vertice bilaterale di Lione tra Italia e Francia sul caso Fincantieri-Stx per far nascere un colosso europeo della cantieristica navale. Emmanuel Macron e Paolo Gentiloni, hanno annunciato quella che lo stesso inquilino dell'Eliseo ha definito un'intesa "win-win" che consente a Fincantieri di avere il controllo dei cantieri di Saint-Nazaire gettando le basi, entro i prossimi 6-7 mesi, per costruire una solida partnership nel segmento navale della Difesa, nel quale, ha sottolineato Gentiloni, un ruolo protagonista lo avrà proprio l'industria italiana.

"Certamente - ha detto il primo ministro - nel lavoro che oggi comincia con l'obiettivo del traguardo di un grande campione globale dell'industria navale saranno coinvolti i diversi player: forze armate, Marina, governi, i protagonisti dell'intesa su Stx e gli altri player del settore, per l'Italia certamente Leonardo Finmeccanica che avrà un ruolo in questo lavoro come normale".

I due Paesi andranno avanti anche sul progetto della Tav, la linea ferroviaria ad alta velocità tra Torino e Lione. Si procede, insomma, insieme e un passo alla volta, con un rinnovato "slancio europeista", di cui, ha detto Gentiloni, si ha sempre più bisogno per affrontare problemi comuni come l'immigrazione, i cambiamenti climatici o la crisi nordafricana.

"Ora è il momento dell'ambizione - ha spiegato Gentiloni - i cambiamenti non avverranno in un mese, non hanno neanche tutti le stesse scadenze ma è il momento per mettere sull'agenda europea questo slancio europeista. Adesso ci sono le condizioni per provare ad andare avanti. Lo dobbiamo fare insieme alla Germania, partner fondamentale per un rilancio europeo e con un formato aperto a tutti i Paesi disponibili a questa impresa".