Roma, (askanews) - La Francia si prepara agli Europei di calcio che prenderanno il via il 10 giugno e la macchina della sicurezza si è messa in moto. Con le partite giocate in 10 città diverse e milioni di tifosi in arrivo, l'allerta terrorismo è elevata e sono state messe in campo nuove risorse per prevenire le emergenze.

Ai 10mila poliziotti già presenti a Parigi se ne aggiungono oltre 3000 destinati alla sicurezza di Euro 2016. E arriveranno anche poliziotti dai paesi partecipanti al torneo, come ha annunciato il ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve inaugurando il centro di cooperazione internazionale della polizia, il quartier generale da dove verrà gestita la sicurezza a Lognes. La minaccia terroristica, ha confermato, resta alta, ma bisogna andare avanti normalmente e giocare l'Europeo.

"Sono già arrivati 180 agenti dai paesi partecipanti per rafforzare la pubblica sicurezza - ha detto - li ringrazio fin da ora per l'aiuto importante e fondamentale che ci potranno dare".

"E' solo insieme, uniti, come paesi, città, ospiti, organizzatori - ha aggiunto Cazeneuve - che raggiungeremo lo stesso obiettivo: fare degli Europei di Francia un successo in termini di sicurezza, e come evento popolare e sportivo".