Roma, 13 giu. (askanews) - Ertharin Cousin, la direttrice esecutiva del WFP (World Food Programme, Programma Alimentare Mondiale), è dal 2012 a capo della più grande agenzia umanitaria del mondo: l'organo dell'Onu impiega 13.500 persone che aiutano oltre 90 milioni di persone in 80 paesi.

"Se il Papa mi dice di continuare a lavorare e avere coraggio, questo mi dà il coraggio di cui ho bisogno per andare avanti" ci ha detto Cousin. "Abbiamo avuto una buona discussione sulla Siria; sullo Yemen e la difficoltà di fornire cibo e assistenza ai bambini; e abbiamo parlato del nostro sogno comune, mettere fine alla fame nel mondo. No, non so ancora cosa ha scritto nel libro degli ospiti. Ha scritto un messaggio molto lungo, ci ha pensato molto, lo pubblicheremo".