Clinton: 'Sono onorata', ma Sanders non getta ancora la spugna