Roma, (askanews) - L'ex campione di calcio George Weah, candidato per la seconda volta alle presidenziali in Liberia previste il 10 ottobre, fa appello ai cittadini e chiede un "cambiamento" nel paese. In questa intervista alla France Presse, l'ex calciatore parla a tutto campo.

"Questa volta credo di aver guadagnato in esperienza - dice - ho mantenuto il mio partito politico forte e dinamico per 12 anni. Ho convinto numerosi abitanti della Liberia a credere che il cambiamento verso la speranza sia necessario nel nostro Paese, per andare avanti, per il nostro popolo. Ed è per questo che chiediamo al mondo intero, a coloro che sono responsabili del processo democratico, elezioni libere, giuste e trasparenti".

"Siamo fiduciosi perché abbiamo lavorato con la comunità internazionale, abbiamo lavorato con il nostro governo perché siamo a un punto critico e credo che questa volta dobbiamo assicurare che le elezioni siano libere, giuste e trasparenti".

"Credo che ciò che è importante sia guardare quello che ho fatto per la Liberia e per i Liberiani e guardare al mio modo di vivere, alle istituzioni per cui lavoro e a quello che ho fatto".