Roma, (askanews) - Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha incontrato il capo dell'esecutivo di Hong Kong, Leung Chun-ying, nel corso di una visita di due giorni nell'ex colonia britannica, seconda tappa nella regione dopo la sua partecipazione al G20 in Cina.

Il capo di governo di Hong Kong ha dato un caldo benvenuto a Trudeau, che aveva visto in precedenza al summit Apec a Manila:

"Un caldo benvenuto a lei, soprattutto perché questa è la sua prima visita ufficiale a Hong Kong. Hong Kong e il Canada - ha aggiunto - hanno legami molto forti in termini di persone, commercio e governo. Credo che queste relazioni saranno ancora più forti in futuro".

Trudeau da parte sua ha replicato:

"E' un piacere essere qui per il mio primo viaggio ufficiale in veste di primo ministro, non è certo la mia prima visita a Hong Kong. E' stupendo tornare qui e meraviglioso poter continuare a rafforzare le nostre relazioni, ma anche i grandi investimenti e le relazioni commerciali che si sono sviluppate negli ultimi anni".

In Cina il premier canadese ha firmato 56 contratti per un valore di 833 milioni di euro. Pechino è il secondo partner commerciale di Ottawa, con scambi che hanno superato i 58,4 miliardi di euro nel 2015. Le relazioni sino-canadesi si sono tuttavia raffreddate in seguito al progetto cinese di imporre nuove regole fitosanitarie sulle importazioni di colza per proteggere i propri raccolti, con il rischio di penalizzare le vendite del Canada, primo esportatore mondiale dell'olio utilizzato anche come biocarburante.