Roma, (askanews) - È la prima deputata apertamente transessuale a essere eletta in un parlamento negli Stati Uniti: e la vittoria di Danica Roem, una ex giornalista di 33 anni, è ancora più storica se si considera che ha vinto in uno stato la cui assemblea legislativa è ampiamente dominata dai repubblicani e contro l'ultraconservatore Robert Marshall, sempre riconfermato nel suo collegio per ben 26 anni.

"Non c'è mai stato un legislatore apertamente transgender nella storia americana. Non è un fatto comune. E io sono stata la prima candidata apertamente transgender a partecipare in Virginia. Non era mai successo prima, e quindi non ho nessun esempio da seguire".

Marshall, l'avversario di Danica Roem nella competizione per il 13mo distretto elettorale della Virginia, si è costantemente rifiutato di riferirsi a lei usando il genere femminile, e l'ha ripetutamente attaccata per il suo orientamento sessuale. In particolare, Marshall ha cercato di far passare il messaggio che Roem volesse introdurre l'insegnamento del "transgenderism" negli asili. In realtà Danica Roem si era limitata a rispondere affermativamente a una domanda in un'intervista radiofonica, in cui le era stato chiesto se avrebbe sostenuto l'insegnamento della questione dell'identità di genere nelle scuole materne, purché in una fascia di età adeguata. Ma in generale la neoeletta deputata statale aveva cercato di evitare la questione nella sua campagna, preferendo concentrarsi sui problemi concreti della comunità locale, soprattutto quello del traffico e degli imbottigliamenti infernali nelle cittadine di Manassas e Yorkshire:

"Spero che i votanti capiscano e conoscano meglio i transgender guardando alla mia candidatura, e capiscano che una persona transessuale ben qualificata che conosce le politiche e i problemi della comunità, che è competente, puà avere idee altrettanto buone se non migliori di quelle di tanti altri politici". "E allo stesso tempo spero di essere un buon modello, un buon funzionario. Che la gente guardandomi possa dire: 'Sì, è una trans, ed è davvero una buona deputata'.