Città del Messico (askanews) - "Siamo molto angosciati da questo

ennesimo atto di barbarie, siamo coinvolti in modo particolare avendo i nostri concittadini in ostaggio e questo aumenta l'angoscia e rende ancora più grande l'ansia per le iniziative che vengono assunte. Speriamo che vengano assunte con saggezza ed efficacia". Lo ha detto a caldo il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in una dichiarazione rilanciata ai giornalisti, non appena ha appreso, durante il suo viaggio a Città del Messico, dell'attentato terroristico che ha colpito Dacca.