Roma, (askanews) - Dopo gli attentati commessi questo fine settimana negli Stati Uniti, parlando da New York il presidente americano Barack Obama ha chiesto di non cedere alla paura, promettendo: "Giustizia sarà fatta".

"Anche se dobbiamo essere vigili e aggressivi, sia per impedire questi attacchi violenti insensati, sia per prendere coloro che commettono questi atti e portarli davanti alla giustizia, tutti noi abbiamo un ruolo in quanto cittadini, quello di non cedere alla paura".

Obama ha ricordato che "l'Isis sa che il suo destino è segnato", precisando tuttavia che al momento non ci sono legami tra gli attentati nel New Jersey e a New York e l'accoltellamento nel Minnesota rivedicato dallo Stato islamico.