In questi giorni le accuse di abusi sessuali travolgono Oxfam (Oxford Committee for Famine Relief), multinazionale della beneficenza attiva dal 1942 e finora rispettata in tutto il mondo. Non è però da oggi che il non profit soffre una crisi di fiducia: più del 40 per cento di chi vorrebbe donare non è sicuro che i soldi arriveranno a destinazione o saranno correttamente spesi. Anche da questa premessa muove AidCoin, la criptovaluta del non profit creata da un gruppo di giovani italiani già attivi con CharityStars, piattaforma online di aste benefiche. Un mese fa gli ideatori di AidCoin hanno lanciato una Ico e raccolto 16 milioni in 90 minuti. Qualche giorno fa alla Bocconi hanno spiegato i particolari dell'operazione.