100 milioni in più, oltre ai 100 già previsti dalla legge 107 per finanziare l'alternanza scuola lavoro. I fondi provengono dai fondi europei e contribuiranno a pagare per gli studenti la formazione on the job: almeno 400 ore nel triennio finale dei tecnici e professionali, almeno 200 ore nei licei. Fondi aggiuntivi previsti nel nuovo bando Pon dedicato all'alternanza che verrà pubblicato dal Miur nei prossimi giorni. Gli istituti tecnici e professionali dovranno co-progettare percorsi di alternanza innovativa di almeno 120 ore. Il finanziamento massimo ottenibile è pari a 13.500 euro a singolo modulo. In caso di percorsi “on the job” tra Regioni la dote arriva a 17.700 euro per modulo, fino ad attestarsi a 60mila euro per le esperienze di scuola- lavoro all'estero. Per i licei la “dote” oscilla da 10.100 euro fino a 50mila euro. Il nuovo bando Pon, finanzierà anche l'alternanza proposta dagli Its. Qui, in particolare, saranno incentivati progetti di almeno 240 ore, con l'input di spingere forte sulla mobilità geografica: nell'ipotesi, infatti, di stage e tirocini fuori Regione il finanziamento massimo (a modulo) ottenibile è di 42.300 euro, che diventano 128.250 euro in caso di alternanza all'estero.