Ma l'ennesimo cambio di versione crea malumori anche in Egitto