San Francisco, California (askanews) - Incendi non ancora del tutto domati nella California settentrionale. Gli oltre 11mila pompieri mobilitati hanno fatto notevoli progressi riuscendo a spegnere i più importanti focolai mentre le previsioni di imminenti piogge potrebbero dimostrarsi decisive per risolvere la crisi. Le autorità, tuttavia, temono che il bilancio di 41 morti si possa ampiamente appesantire.

Per il momento si stimano tra 22 e 88 vittime, ha dichiarato lo sceriffo Robert Giordano responsabile della contea di Sonoma, ricordando il numero confermato dei morti nella sua area di competenza e quello delle persone che sono date ancora per disperse a una settimana dall'inizio dei violentissimi roghi. Lo sceriffo ha comunque detto di sperare che diversi dispersi verranno ritrovati vivi.