Londra (askanews) - Il giorno più lungo per il Regno Unito è arrivato ed è un giorno grigio, umido e piovoso nel pieno rispetto delle tradizioni britanniche. Nel giro di qualche ora i cittadini inglesi, con il proprio voto al referendum sulla Brexit, decideranno se rimanere nell'Unione Europea o uscirne.

"Trovo tutta questa situazione piuttosto deprimente - spiega questo giovane elettore - una parte del partito tory potrebbe raggiungere il proprio obiettivo grazie al supporto di qualche area depressa del nord dell'Inghilterra che però non condividono una visione comune con il resto del Paese. Eppure, uniti sono in grado di fare qualcosa di realmente importante e allo stesso tempo realmente dannoso".

"Penso che le ragioni principali del voto, in entrambi i casi siano solo ideologiche, a prescindere dal fatto che si voglia restare in Europa o lasciarla", aggiunge quest'uomo.

"La campagna elettorale precedente al referendum è stata dolorosa - conclude questa donna - ha generato una gran confusione, i fatti non sono stati chiari per tutti e per quanto mi riguarda sono state raccontate un sacco di bugie".

I seggi saranno aperti fino alle 22 locali e lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura delle urne.

(Immagini Afp)