Londra (askanews) - Si sono aperte in Gran Bretagna le urne per il referendum sull'Unione europea, che potrebbe cambiare i destini del Vecchio Continente. Ai seggi 45 milioni di persone: votano i cittadini irlandesi, britannici e del Commonwealth maggiorenni residenti nel Regno unito, i cittadini britannici che vivono all'estero, iscritti nei registri elettorali britannici negli ultimi 15 anni, i cittadini del Commonwealth a Gibilterra.

La scheda reca il quesito: "Il Regno unito deve continuare a essere un membro dell'Unione europea o lasciare l'Unione europea?". Gli elettori potranno scegliere tra due risposte: Restare ("Remain"), lasciare ("Leave").

I seggi saranno aperti dalle 7 alle 22 locali, (dalle 8 alle 23 italiane) e lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura in 382 centri in tutto il Paese, compresa Gibilterra. In base agli ultimissimi sondaggi il campo "Leave" sarebbe in lieve vantaggio, ma la percentuale di indecisi è talmente alta che è l'attendibilità delle rilevazioni è tutta da dimostrare.

Non ci saranno exit poll ufficiali, tuttavia alcuni hedge funds e banche hanno commissionato exit poll privati che consentiranno loro di operare sui mercati mentre il voto è ancora in corso.

(immagini AFP)