Londra (askanews) - A pochi giorni dal referendum con cui la Gran Bretagna deciderà se rimanere in Europa, il dibattito è sempr e più serrato. A schierarsi non solo politici, ma anche imprenditori britannici come Richard Branson, fondatore della Virgin, convinto sostenitore della permanenza in Europa.

"L'Unione europea è stata formata per essere sicuri di avere un blocco commerciale che impedisse di fare le guerre e da quando c'è l'Europa io qui sono diventato un imprenditore invece di andare a combattere per il mio paese". Branson sottolinea le ricadute economiche di un'eventuale Brexit.

"Se dovessimo rinunciare penso che sarebbe catastrofico per il futuro a lungo termine della Gran Bretagna ma credo che lo sarà anche per il futuro a lungo termine dell'Europa. Credo che per la Gran Bertagna sarebbe un disastro finanziario".