Bruxelles (askanews) - La Scozia ha votato compatta contro l'uscita dall'Ue e anche al parlamento europeo gli scozzesi non intendono farlo dimenticare; mentre Edimburgo pensa a un secondo referendum sull'indipendenza e afferma la sua intenzione di restare dell'Ue a qualunque costo, l'eurodeputato Alyn Smith - dello Scottish National Party - ha lanciato un appassionato appello martedì 28 giugno ai colleghi dell'emiciclo. Ad ascoltarlo anche Nigel Farage, uno degli artefici della Brexit.

"Io rappresento la Scozia in questo emiciclo - ha detto - e se sono orgogliosamente scozzese, sono anche orgogliosamente europeo".

"Io voglio che la Scozia sia internazionale, cooperativa, giusta, europea. E il popolo della Scozia con il popolo dell'Irlanda del Nord e di Londra, e con tanti in Galles e Inghilterra, ha votato per rimanere nella nostra famiglia di nazioni. Io chiedo che questo "esprit européen" sia rispettato".

"Ma colleghi, ci sono tante cose da negoziare; ci servono teste fredde e cuori appassionati. Ma per favore ricordate questo: la Scozia non vi ha abbandonato. Per favore, vi scongiuro, "chers collegues", non abbandonate la Scozia adesso"!