Brasilia (askanews) - Governo brasiliano nel caos alla vigilia del grande appuntamento per le Olimpiadi di Rio previste dal 5 al 21 agosto prossimi. L'esecutivo appena insediato del presidente ad interim Michel Temer deve affrontare la prima grave crisi causata dalle dimissioni del ministro della Pianificazione Romero Juca dopo la pubblicazione di un'intercettazione in cui appare discutere di come sfruttare l'impeachment di Dilma Rousseff per insabbiare una maxi inchiesta per corruzione.

Davanti alle telecamere il ministro ha dichiarato di abbandonare le responsabilità del dicastero.

"A far data da domani, lascerò il ministero e tornerò al mio ruolo di senatore sino a quando non sarà chiarita la mia posizione" ha annunciato.

Lo scandalo minaccia da vicino anche Temer che solo 11 giorni fa assunto i poteri di presidente dopo che l'ex presidentessa Rousseff è stata sospesa all'inizio del processo di impeachment per l'accusa di aver violato le norme contabili brasiliane. Juca, braccio destro di Temer, avrebbe dovuto contribuire al varo di una serie di misure urgenti e controverse per condurre il paese fuori dalle sabbie mobili della recessione.

(Immagini Afp)