Sydney (askanews) - Bambini maltrattati, incappucciati e legati come i detenuti di Abu Ghraib e di Guantanamo. E' successo in Australia in un centro di detenzione per minori presente nel Territorio del Nord.

Le immagini registrate tra il 2014 e il 2015 mostrano i giovani detenuti del Centro Don Dale, spesso australiani aborigeni, che vengono denudati, spruzzati con gas lacrimogeni e messi in isolamento per settimane. Questo filmato ha mostrato un 17enne incappucciato, ammanettato a una sedia di contenimento per le caviglie, i polsi e il collo e lasciato da solo per due ore.

Il premier australiano, Malcolm Turnbull ha ordinato un'inchiesta e si è detto profondamente scioccato e sconvolto dagli abusi ai bambini.

(immagini Afp)