Per via di una depressione alimentata dal fronte polare