Colpiti i siti delle armi chimiche