Hong Kong (askanews) - E' salito ad almeno 16 il numero dei morti causati dal tifone "Hato" che ha investito la Cina meridionale, Macao e Hong Kong: lo hanno reso noto le autorità locali, precisando che i feriti sono almeno 120.

La maggior parte delle vittime si è registrata a Macao, mentre a

Hong Kong è stato dichiarato lo stato di allerta 10 per i tifoni

per la terza volta negli ultimi vent'anni: il precedente più

disastroso risale al 1962, quando il tifone "Wanda" causò la

morte di 130 persone nella sola ex colonia britannica.