Milano (askanews) - Il maltempo sta colpendo l'Europa centrale: Francia e Germania sono alle prese con violente piogge che hanno provocato lo straripamento di molti fiumi, inondazioni e almeno 10 morti.

A Parigi fa paura la Senna il cui livello sta raggiungendo picchi pericolosi e non si escludono esondazioni. Sono stati interrotti tutti i trasporti sul fiume e il Louvre ha messo in atto un piano d'emergenza per mettere al riparo le sue collezioni: resterà chiuso per spostare le opere conservate nei magazzini, il luogo più a rischio in caso di inondazione.

"Annuncio che sarà riconosciuto lo stato di catastrofe naturale nei territori più colpiti dal maltempo" ha dichiarato il presidente francese Francois Hollande che ha anche sbloccato i fondi necessari.

In Germania la zona più colpita è il sud, la Baviera, dove c'è stato il maggior numero di vittime, 9. Altre 3 persone risultano disperse. "Piangiamo le persone per cui i soccorsi non sono arrivati in tempo e hanno perso la vita. Siamo al fianco delle loro famiglie" ha detto la cancelliera Angela Merkel.

L'allerta non è ancora passata, nuove piogge sono attese nelle prossime 24 ore.