Bamiyan (askanews) - Sei turisti occidentali, europei e americani, appassionati di escursioni in zone ad alto rischio, sono rimasti feriti nel corso di un attacco di talebani nell'Afghanistan occidentale. È accaduto sulla strada che collega Herat con le spettacolari località archeologiche della valle di Bamiyan, dove c'erano i famosi Buddha nella roccia, distrutti dai talebani nel 2001, attualmente in fase di ricostruzione.

I turisti feriti facevano parte di un gruppo di 12 persone: 8 britannici, 3 americani e un tedesco. Ferito anche l'autista del pulmino sul quale viaggiavano che è stato colpito da un missile lanciato da un gruppo di talebani. Fortunatamanenete tutti sono riusciti ad abbandonare il veicolo in fiamme e i feriti sono stati trasportaiti in ospedale a Herat.

Secondo fonti di stampa, il gruppo era in vacanza in Afghanistan, grazie all'agenzia britannica "Hinterland travels" specializzata in viaggi "adrenalinici" in luoghi ad alto rischio e si muoveva con la scorta di alcuni militari afgani.

(Immagini Afp)