Roma, (askanews) - Ci sono città, diversi tipi di paesaggio, dalla campagna alla montagna, circa 30mila abitanti, 4.000 animali, 6.000 veicoli e 40mila alberi nel Mini World, il mondo animato in miniatura che ha aperto al pubblico a Lione.

Per realizzarlo ci sono voluti 7 anni e 70mila ore di lavoro, ma i dettagli con cui è stato arricchito questo parco di divertimenti in scala di 2500 metri quadri, sono curati nei minimi particolari. C'è il laghetto con i cigni che nuotano, il treno e l'ovovia in movimento

che porta sulle piste da sci, scene di vita reale in miniatura, come il set di un film con la finta caduta di un'auto da un cavalcavia .

"L'idea mi è venuta quando ho ritrovato un vecchio modellino in garage - racconta Richard Richarté, il direttore del Mini World - era lì da almeno 20 anni perché da giovane collezionavo modellini. Allora ho suggerito a mia figlia di lavorare a un modellino per Natale, a quell'età i ragazzi sono tutti presi solo da internet e iPad, e volevo che facesse qualcosa di creativo. L'idea le è piaciuta e allora mi sono detto: è giunta l'ora anche per me di lavorare a un piccolo modello in scala, costruiamo un gigantesco mondo animato".

Per realizzarlo ha usato anche tanta creatività.

"Alcune scene sono davvero bizzarre, improbabili e divertenti. Ci sono tanti riferimenti ai film, scene tratte dai cartoni di Walt Disney disseminate qua e là. Guardarlo e scoprire le sorprese è come fare una piccola caccia al tesoro".