Alla porta di Brandeburgo la protesta contro Tycoon