Roma, (askanews) - Il rapper Jimmy Gomez, meglio conosciuto come "Taboo" dei Black Eyed Peas, racconta come ha combattuto il cancro durante un summit internazionale sulla malattia a Città del Messico.

"Non mi hanno detto che tipo di cancro avessi, nè a che stadio fosse. Mi hanno detto solamente: Signor Gomez, lei ha un cancro. Mi è passata davanti agli occhi la vita. Ho pensato ai miei figli, a mia moglie. Non c'è niente di paragonabile al momento in cui ti dicono che hai quella malattia".

"Paragono sempre la chemioterapia alla guerra, la tortura, un incubo. Questo è ciò che ho provato. Non sono stato mai in guerra ma dentro di te, quando si distruggono i tuoi organi interni, tutto ciò che è buono, per uccidere quell'unica cosa che è cattiva, il tumore, è una cosa che mi ha ferito psicologicamente, emotivamente, dentro e fuori".

"Passi dall'avere una vita normale a dover combattere per la tua vita".

Poi la rinascita.

"L'ho sconfitto. E ora voglio utilizzare il dono della vita per dare alla gente speranza e per dire: "Ascolta, ero giù, stavo in quel letto, ma non sei solo. Sono uno come te e tu sei come me. Riprendi in mano la tua vita".