Roma, (askanews) - "In qualche modo è stato fatto un processo mediatico che a mio parere ha aperto anche una problematica da risolvere in futuro, nel senso che non c'è nessuno giudice che ha condannato Fausto Brizzi per aver fatto queste cose, mentre invece per l'opinione pubblica in qualche modo lo ha già bollato e condannato": lo ha affermato Massimiliano Bruno, autore di diverse sceneggiature dei film del regista accusato di molestie da alcune attrici, tra cui "Notte prima degli Esami (2006), "Notte prima degli Esami, oggi" (2007), "Ex" (2009), "Maschi contro femmine" (2010), "Femmine contro maschi" (2011).

"So anche che vivo in un paese che anche un presidente del Consiglio può fare e dire qualsiasi cosa e probabilmente dopo qualche anno rivince le elezioni. Quindi io se fossi in Fausto non mi preoccuperei molto. Francamente non credo che lui abbia fatto queste cose, qualosa le avesse fatte ha sbagliato e deve pagare", ha aggiunto Bruno, in scena al teatro Eliseo con "Sogno di una notte di mezza estate", di cui ha curato adattamento e regia.

"Se non lo avesse fatto, qualcuno in futuro dovrebbe poi chiedergli scusa", ha concluso.