Milano (askanews) - Si intitola "25 Trecce" il nuovo singolo del violoncellista albanese Redi Hasa e della cantante salentina Maria Mazzotta, estratto dal loro secondo album "Novilunio" uscito il 13 ottobre. I due artisti, che dal 2010 reinventano le tradizioni musicali delle loro terre d'origine, l'Albania di Redi Hasa e il Salento di Maria Mazzotta, traggono ispirazione l'uno dall'altra nella fusione tra il suono sontuoso, lirico e introspettivo del violoncellista che Ludovico Einaudi vuole sempre con sé e che Robert Plant ha chiamato a suonare nel suo ultimo disco, e l'interpretazione luminosa e taumaturgica di una delle voci protagoniste del Rinascimento salentino, già nota per il sodalizio con il Canzoniere Grecanico Salentino.

Nel video, scritto e diretto da AcquaSintetica, in un gioco lento e infinito di rotazioni, la luce nasconde e svela due corpi, sempre vicini ma mai in contatto: uno dei due attraversa evoluzioni sempre più alteranti, mentre l'altro, immutabile e puro, lo spia di spalle e non si lascia scoprire.

"Novilunio", prodotto da Alberto Fabris e registrato dal genio fonico di Tim Oliver negli studi della Real World di Londra, presenta 8 canzoni inedite, un brano della tradizione albanese e uno di quella italiana. I due artisti saranno in tour e il 20 novembre faranno tappa il 20 novembre a Milano e il 18 gennaio a Roma.