Milano (askanews) - Non farà sconti a nessuno perchè in cucina non si scherza. Il Diavolo sta per tornare ai fornelli, con la nuova stagione di 'Hell's Kitchen' in onda dal 3 ottobre, alle 21.15, su Sky Uno. Lo chef Carlo Cracco questa volta si sporca le mani, per la prima volta nella storia del format culinario internazionale, il giudice cucinerà con i due concorrenti a rischio eliminazione.

"Non una sfida, un duello: uno rimane e uno esce. Io cercherò di metterli alla prova ogni volta con una ricetta diversa per cercare di capire qual è il bagaglio di esperienza, di conoscenza che hanno e devono cercare di farlo seguendo quello che faccio io, ma anche interpretando perchè no".

I 14 concorrenti del programma prodotto da Dry Media dovranno affrontare molte difficoltà tra cui un servizio in esterna al ristorante 2 stelle Michelin Villa Margon a Trento.

"La gara è riuscire ad avere i nervi saldi, riuscire a controllare le emozioni e cercare di cucinare. Cucinare è un piacere, se lo riesci a fare in questo modo vuol dire che sei portato per fare quello".

Tante lacrime e momenti di vero stress per i concorrenti di entrambe le squadre, ma lo chef veneto non si lascia intenerire, in fondo hanno firmato un patto col diavolo e accettato le dure regole del gioco:

"Questi ragazzi devono lavorare e cucinare, subiscono tutte le angherie possibili del sottoscritto, non è semplice per cui ci sta che ogni tanto lacrima o qualche cedimento venga fuori ma è tutto legato all'emozione e allo stress".

Le otto puntate in programma seguiranno da quest'anno un nuovo formato più breve con un episodio unico da circa 80 minuti a sera. Tante emozioni anche grazie all'intervento degli ospiti, tra cui Fabio Capello e Manuel Agnelli.

Carlo Cracco ancora una volta ha dimostrato di essere un duro, liquidando così la sua esperienza conclusa con Master Chef.

"Mi mancano i miei figli e la mia compagna a volte il lavoro, il resto no".