Milano (askanews) - Il suo tour estivo ha collezionato oltre 140mila spettatori, girando l'Italia in 44 date dopo il successo al Festival di Sanremo di "Occidentali's karma" che ha collezionato 5 dischi di platino: Francesco Gabbani torna un doppio cd live "Magellano special edition" che contiene il disco originale e un cd live intitolato "Sudore fiato cuore" con le registrazioni del tour. È stato un anno intenso per il cantante, che abbiamo incontrato in occasione del tour firmacopie che accompagna l'uscita a Milano. "Più che imparato ho avuto la conferma che il fatto di essere se stessi nella vita ti premia, perchè la soddisfazione più grande è stata rendermi conto che quello che ho fatto negli anni passati comportandomi sempre in modo spontaneo, seguendo il mio istinto, ha un senso, perchè ha emozionato delle persone. Quando ti metti su un percorso che comporta un risultato dato dall'approvazione di qualcuno è sempre una grande incognita quindi vedere che ci sono delle persone che sono disposte a fare chilometri e pagare per assistere a quello che proponi è molto gratificante. Mi ha fatto capire che senza i fan non avrei senso di esistere".

Il nuovo singolo "La mia versione dei ricordi" presenta al pubblico un nuovo volto di Gabbani, più cantautore intimista e sentimentale e meno dissacrante e ironico come si è presentato finora. "Il fatto di avere scelto di uscire con singoli precedenti con questo mood più ironico o provocatorio è perchè credo che sia quell'aspetto una mia piccola cifra stilistica, ho deciso di calcare la mano in quella direzione perchè è il mio aspetto più originale. Credo che non avrei avuto la solita risposta se 'La mia versione dei ricordi' fosse stato il primo singolo, anche se lo reputo emozionante e ben fatto, diciamo che non è una novità".

Il prossimo appuntamento dal vivo è il 20 gennaio al Mandela forum di Firenze con una data unica, primo concerto in un palazzetto per Gabbani, che dopo si prenderà una pausa. "Mi riposerò e spero mi porti serenità per rielaborare le emozioni provate e trasformarle poi in nuove canzoni".