Circolare inviata a prefetture: cento persone in ogni provincia