Erano di famiglia vicina a clan mafiosi. Anche Grand hotel Mose'