Leggevano etichette e guardavano le partite in tv, truffa da 500 mila euro