Il New York Times cita 3 funzionari della sicurezza egiziana