Il giudice non crede alla versione dell'ivoriano di una difesa da aggressione