Cuperlo, riforma non a spallate