Fu capo della loggia P2 coinvolta nei maggiori scandali italiani